Zero waste, si parte dal bagno

Ma perché il bagno? Il percorso zero waste di ciascuno è differente, ma è una scelta frequente iniziare dal bagno. Perché? Forse perché il bagno è un ambiente dove si utilizzano moltissimi usa e getta, ma è anche contemporaneamente uno dei campi dove è possibile trovare più alternative. Dalle quelle più facili che possono essere applicate con nessuna o poca spesa, fino alle più elaborate per i più esigenti. Per affrontare dal punto di vista pratico questi cambiamenti, e offrire degli spunti più vari possibili, ho deciso di inaugurare una rubrica che raccolga tutte le #greenchange del percorso zero waste!

Advertisements

Vantaggi del Konmari Method

Chi non conosce la famosa Marie Kondo? Tra tutte le tecniche minimaliste, la sua è probabilmente la più famosa e discussa. Ma perché è così famosa, e perché il suo libro è diventato un successo mondiale tradotto in tutte le lingue? Ha davvero qualcosa di magico? Vediamo tutti i vantaggi!

Zero waste: prima tappa del percorso

Iniziare un percorso zero waste può sembrare difficile. Per non sentirmi sopraffatta ho deciso di abbracciare questo meraviglioso percorso per gradini, concentrandomi ogni mese su una diversa missione, anziché cercare di apportare troppe modifiche tutte insieme e perdere il quadro generale.

Il Metodo Konmari: 7 regole fondamentali

Tutti ne parlano, magnificandone gli effetti o prendendo in giro la povera Marie Kondo e le sue fissazioni un tantino ossessive per il riordinare. Ma, come si dice, provare per credere, così anche io, che ho una passione per il minimalismo e per i repulisti (anche se adesso è di moda il termine inglese decluttering, che repulisti è troppo da nonna) sono saltata sul carrozzone dei riordinatori alla giapponese.

Zero Waste come ho iniziato

lla fine di un di un aprile di due anni fa ho avuto un brutto raffreddore, durante il quale ho avuto tempo in abbondanza per stare su internet, dato che non potevo fare molto altro. Così, nel delirio della febbre, girovagando di blog in blog, dal mio mondo onirico febbricitante sono approdata in un mondo dove le persone utilizzano qualsiasi strategia per non produrre spazzatura, evitano la plastica come la peste e sono attivamente impegnate a salvare il Pianeta.

Viaggiare leggeri, anche a casa

Ho già parlato del legame tra minimalismo e viaggio. Sento una grande affinità tra i due, e tra le sensazioni che mi procurano. Dopo l'esperienza del viaggio, guardo al minimalismo come mezzo per riportare quella meravigliosa sensazione di leggerezza nella vita di tutti i giorni. Oggi mi ripropongo di suggerire alcuni trucchi per riportare le meravigliose sensazioni tipiche del viaggio nella vita di tutti i giorni.

Viaggiare leggeri

È nato prima il viaggio o il minimalista? Anche se è possibile essere minimalisti e non mettere mai piede fuori casa, resta comunque vero che il legame tra minimalismo e viaggio è molto forte. Molte persone famose nel movimento minimalista viaggiano per il mondo con tutta la loro vita contenuta nel loro (piccolissimo) bagaglio. Molti altri minimalisti "meno famosi", hanno iniziato questo percorso perché stufi di dover spostare tutti i loro oggetti ad ogni trasloco da una parte all'altra del globo. E quasi tutti, minimalisti o no, hanno provato la sensazione di meravigliosa libertà che si prova quando si viaggia.